Varietà –
Plasmare le forme

Gli elementi dell’edificio possono essere realizzati in diverse varianti. Dal punto di vista pratico o estetico, nella forma di un elemento si hanno ampi margini di manovra per ottenere un risultato ideale. Sotto questo aspetto, l’acciaio e il vetro possono essere progettati in modi molto diversi.

Forme speciali: arco a tutto tondo, trapezio / atelier

L’acciaio è straordinariamente modellabile e conserva la sua stabilità ed elasticità come nessun altro materiale. Questo permette di piegare profili fino a un raggio di 200 millimetri (Janisol Arte) o 600 millimetri (facciata VISS). Anche le caratteristiche del materiale dei rinforzi integrati sono adatte per il processo di piegatura. Con questa flessibilità non ci sono limiti alla fantasia nella realizzazione di porte, finestre e facciate di forma circolare o arrotondata.

Queste forme speciali sono offerte internamente da Jansen, a garanzia di un’ulteriore funzionalità. Dal 2020 anche le forme speciali di Jansen sono approvate per la marcatura CE. Lo stesso vale per la giunzione stabile e duratura di profili in acciaio per angoli non ordinari, come quelli che si hanno nelle finestre di forma trapezoidale o di atelier.

Fassade: Profildesign, Dachanschluss, Polygonverglasung

I sopraluce sono posizionati sopra gli elementi di una finestra o di una porta, le parti laterali di lato e i sottoluce nella parte inferiore. Insieme a forma, funzione di apertura e luce, creano ulteriori aspetti ottici e funzionali; hanno dimensioni variabili, possono essere disposti ad angolo, curvati o di forma trapezoidale, sono fissi o apribili. Offrono possibilità di progettazione in punti inaccessibili e poco valutati.

Grazie alla compatibilità dei diversi sistemi Jansen, a parità di vista è possibile combinare requisiti diversi, come la vetratura fissa accanto a una porta, che all’occorrenza deve soddisfare i più elevati requisiti di sicurezza in materia di protezione antincendio e antifumo.

Tetto: piramide, cupola, tetto a una o due falde

La plasticità e la stabilità dell’acciaio costituiscono la base per la realizzazione di tetti dalle forme più disparate. Qui colpiscono le massime dimensioni possibili e la trasparenza realizzabile nelle costruzioni con campate fino a 4,3 metri (vetratura antincendio). In una costruzione con tetto VISS standard, le dimensioni dipendono dalla statica e vengono calcolate caso per caso.

Ad esempio, la «parete alta» di un tetto a falda unica può essere realizzata in modo elegante utilizzando i profili di facciata di Jansen. Così la parete diventa parte integrante del design del tetto e offre l’opportunità di portare più luce all’interno in modo raffinato. A ciò si aggiungono sottili cupole o piramidi di vetro che assicurano luce naturale nelle stanze sottostanti o, nella direzione opposta, permettono di guardare il cielo.

Facciata: design del profilo, raccordo al tetto, vetratura poligonale

Di norma il design della facciata è l'elemento che determina l’aspetto di un edificio. I profili di sopralzo, le varianti di raccordi al tetto o le vetrature poligonali possono dare un tocco di personalità all'insieme. Anche la larghezza e la profondità dei profili svolgono un ruolo decisivo, a seconda della necessità di assicurare visuali verso l'interno o verso l'esterno. Con diversi profili di sopralzo è possibile ottenere un aspetto individuale e modificare il gioco di luci e ombre a seconda dell’angolo di visuale. Il raccordo al tetto, ossia il passaggio dalla superficie del tetto verticale a quella inclinata, con i sistemi Jansen deve essere realizzato ad esempio con un'inglesina discreta. I sistemi della facciata e del tetto sono abbinati in modo tale da far proseguire l’elegante linea.

Il raccordo al tetto, ossia il passaggio dalla superficie del tetto verticale a quella inclinata, con i sistemi Jansen deve essere realizzato ad esempio con un'inglesina discreta. I sistemi della facciata e del tetto sono abbinati in modo tale da far proseguire l’elegante linea.

A sua volta, la superficie spezzettata di una vetratura poligonale cattura l’attenzione sia nella superficie verticale che in quella inclinata del tetto. Inoltre consente di deviare in modo mirato la luce e il vento o di catturarli con angoli ben definiti. Le facciate e le coperture vetrate VISS consentono diversi raccordi angolari e sono testate contro il fuoco con la denominazione VISS Fire. Inoltre, il sistema VISS può essere offerto anche in forma curva.


Queste pagine potrebbero interessarti anche

Alla panoramica

Estetica e funzionalità in sintonia

Ferramenta

Strutturare la funzione