Sicurezza

Prevenzione affidabile a tutto tondo

In tempi di crescente densità urbana, nonché di problemi ambientali e mobilità in continuo aumento, molte persone sono alla ricerca di sicurezza. Essendo la sicurezza un tema che riguarda tutti, la legislazione definisce standard minimi da rispettare. La sicurezza soggettiva, cioè a dire quella percepita, sta diventando un aspetto sempre più importante.

La sicurezza oggettiva può essere pianificata

Il settore edile è regolato da molti requisiti legali di cui teniamo conto nei nostri sviluppi con largo anticipo rispetto al lancio del prodotto sul mercato. Questa pratica include anche i test effettuati da organismi indipendenti, quali ift Rosenheim o gbd Dornbirn, finalizzati ad attestare la conformità agli standard di sicurezza di porte, finestre, facciate, pareti divisorie e soluzioni scorrevoli realizzate con i nostri sistemi di profili in acciaio.

Chiara determinazione degli standard di sicurezza

Gli standard di sicurezza di determinati materiali, costruzioni e componenti sono sempre definiti da una norma di prova e una di classificazione. La norma di prova specifica i parametri di esecuzione del test. La norma di classificazione stabilisce invece come classificare il prodotto dopo il superamento del test in base ai parametri prestabiliti.

La sicurezza soggettiva può essere ampliata

Al di là dei requisiti di legge, ognuno ha la possibilità di garantire maggiore sicurezza, salute e benessere nel proprio ambiente privato. Spesso è possibile ottenere risultati importanti con misure relativamente semplici: gli ambienti luminosi creano ad esempio atmosfere gioiose, mentre porte e finestre a tenuta ermetica proteggono da correnti d'aria e dispersioni termiche, oltre che da odori e rumori sgradevoli provenienti dall'esterno. Tutto ciò crea ambienti di lavoro, soggiorno, abitativi e zone notte confortevoli e in grado di soddisfare ampiamente le esigenze di base di ognuno in materia di sicurezza, salute e protezione.